L’Osteria dell’Orsa compie quarant’anni e festeggia giovedì 12 settembre con un libro e una festa di strada. Da punto di riferimento della scena punk a locale dedito al jazz, una festa di strada per un pezzo di storia di socialità della città. In via Mentana, dopo la presentazione del libro alle 18 con i contributi e le letture di Franco Nanni e Maurizio Sicuro (titolare ed ex titolare) e di Giorgio Gattei (fondatore dell’Accademia dell’Orsa), si parte con la musica. Dalle 19 alle 21 con il jazz insieme al trio Felice Del Gaudio e Mimmo Turone, che racconteranno in note i loro trascorsi all’Orsa. Dalle 21 alle 23 sarà il turno del rock e del punk con i Key o’Sea, band formata per metà da collaboratori dell’osteria, di Granpa, vale a dire Gianluca Bartolo (ex Pan del Diavolo) in duo blues con Luca Macaluso, e dei Laser Geyser. Tutto all’insegna del plastic free con soli bidoni dell’umido e street food distribuito solo su tovagliette compostabili. Per il bere alla prima bevuta si compra a un euro un bicchiere da riutilizzare per tutta la serata e che al termine si può decidere se conservare o restituire. La festa è organizzata insieme al Jukebox Café, ultimo nato della famiglia ‘Orsa’, della quale fa parte anche l’Orsa Fuori Porta in via Andrea Costa.